fbpx

Condivido con voi qualche sfumatura del mio fantastico viaggio

 

Chi ama l'India lo sa: non si sa esattamente perché la si ama. È sporca, è povera, è infetta; a volte è ladra e bugiarda, spesso maleodorante, corrotta, impietosa e indifferente. Eppure, una volta incontrata non se ne può fare a meno.” Tiziano Terzani

Questa volta pero è stato diverso. Si, non era lo yoga la motivazione fondamentale del viaggio ma l'ayurveda.

Questa volta è stato tempo di  ayurveda, ricarica, guarigione, leggerezza...lo yoga c'è sempre ma la priorità ì stata l'ayurveda.

Sono stata nel  Dr. Franklin's Panchakarma Institute & Ayurveda Centre, nel Kerala, sud del India. Mi sono lasciata coccolare tra massaggi e trattamenti benessere vari. E' stato una pausa di rigenerazione indimenticabile.

 

Ricordati di prenderti un po' di tempo per te ! come diceva Gandhi "Sii forte per essere utile", Sii come il bambù, forte e flessibile. Troppo forte si romperebbe facilmente, troppo flessibile non si sosterrebbe.

Padmasana o posizione del loto è uno dei simboli dello yoga e dell'India. Sii come il fiore di loto. La caratteristica principale associata al fiore di loto è la purezza insieme alla capacità di mantenere la propria bellezza in mezzo al fango, dove il fiore di loto nasce e vive.